Se un duello - di mercato - tira l'altro, ecco che Juve e Inter ora son pronti a darsi battaglia per Patrik Schick. Il gioiello classe '96 della Sampdoria, da tempo nel mirino dei nerazzurri per un affare che sembrava ormai in dirittura d'arrivo e in attesa dei più classici dei dettagli legati anche al passaggio da una stagione all'altra. Intesa raggiunta tra l'Inter e il giocatore per un ruolo da protagonista tra dodici mesi, accordo pressoché totale anche con la Sampdoria che avrebbe potuto cedere l'attaccante pur trattenendolo ancora una stagione a Genova. Una situazione delineata, tanto da portare i dirigenti della Samp ad attendere semplicemente che i tempi fossero maturi per completare l'affare, per buona pace di chi si è semplicemente mosso troppo tardi. Come la Juve appunto, ma anche Roma e Napoli. Ma settimana dopo settimana Schick ha continuato a regalare magie, a dimostrare il valore di potenziale crack del futuro. E la Juve ha cominciato sempre più ad approfondire la sua posizione, lanciando una vera e propria offensiva che potrebbe anche cambiare un futuro come quello di Schick che sembrava già scritto a tinte nerazzurre.

 

LA SITUAZIONE – Un contatto e forse più d'uno tra Juve e Samp c'è stato in queste settimane, con i dirigenti bianconeri pronti a sondare la situazione legata all'attaccante ceco ed anche a Skriniar. Ma a proposito di Schick, la risposta di Romei e Ferrero è stata sostanzialmente: “C'è l'Inter”. Molto più aperto ad ascoltare nuove proposte è stato invece l'agente Pavel Paska, con Pavel Nedved che in casa Juve ha fondato e rilanciato quotidianamente il partito dei pazzi per Schick. Tanto da provare in ogni caso a portare avanti la propria strategia, che vedrebbe oltre ad un'offerta economica importante anche un ruolo immediato da vice-Higuain e forse qualcosa di più. Molto più che una semplice alternativa, con un progetto come quello della Juve capace di far vacillare le certezze di Schick e del suo entourage. Che ora alla Juve ci pensano, chiedendo all'Inter un segnale importante e magari di premere sull'acceleratore per anticipare la chiusura di un affare che rischia di scivolare a fine stagione, stanti anche le ben altre priorità del club nerazzurro. Inter che rimane in pole position facendo filtrare grande ottimismo, ma che adesso ha nella Juve una rivale concreta e accanita per la rivelazione di questo campionato.